Prorogati i tirocini dei 67 lavoratori impegnati negli uffici giudiziari del territorio provinciale

corso di formazione 05/04/2014 - Saranno prorogati i tirocini dei 67 lavoratori impegnati negli uffici giudiziari del territorio provinciale di Chieti grazie al raddoppio a 15 milioni di euro dello stanziamento inizialmente previsto in 7,5 milioni per tutti i 3mila collaboratori a livello nazionale.

E’ quanto rende noto il Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, a seguito alla lettera inviata dal Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia, Cosimo Maria Ferri, con la quale quest’ultimo ha confermato che la decisione è stata presa dal Consiglio dei Ministri. Il Presidente Di Giuseppantonio, d’intesa con l’Assessore provinciale alle politiche del lavoro, Paolo Sisti, aveva inviato una missiva al Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, con la quale si chiedevano impegni certi per salvaguardare l’occupazione di migliaia di operatori qualificati che ogni giorno sono impegnati nella complessa e delicata macchina della giustizia.

“Prendiamo atto con soddisfazione del fatto che il Consiglio dei Ministri ha accolto anche le nostre istanze – commentano il Presidente Di Giuseppantonio e l’Assessore Sisti – altrimenti saremmo andati incontro a inevitabili negative ripercussioni e a un ingolfamento del settore. In questo modo, invece, oltre ad assicurare servizi essenziali ai cittadini, abbiamo contribuito fattivamente a prorogare ulteriormente questo impiego alle migliaia di persone coinvolte”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2014 alle 08:21 sul giornale del 07 aprile 2014 - 542 letture

In questo articolo si parla di economia, chieti, provincia di chieti, lancianovasto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/144