Cadavere ritrovato sotto un cavalcavia, si tratta di Eleonora Gizzi?

26/08/2014 - Nel primo pomeriggio di oggi, un tecnico della Società Autostrade impegnato in operazioni di controllo presso un cavalcavia alle porte di Vasto, ha rinvenuto un cadavere in avanzato stato di decomposizione. In attesa dei rilievi della scientifica, stando alle prime informazioni e viste le condizioni delle spoglie, il corpo potrebbe essere rimasto abbandonato in quel posto da diversi mesi.

Il cadavere, individuato dall’operaio in una zona coperta dalle sterpaglie, si trova in una delle aree già battute dalle squadre di volontari che, negli ultimi mesi, si erano messe alla ricerca di Eleonora Gizzi. Proprio per questo, anche se la notizia non è confermata, sono in molti a ritenere che il corpo possa essere proprio quello dell’educatrice 34enne, sparita da Vasto lo scorso 28 marzo.

La sparizione di Eleonora aveva suscitato grande emozione tra gli amici e i conoscenti, e nel giro di qualche giorno centinaia di persone si erano mobilitate sia in città che sui social network per fare luce su una vicenda inquietante. Come si ricorderà, del caso si era più volte occupata anche la nota trasmissione di Rai3, ‘Chi l’ha visto?’.

Cadute nel vuoto tutte le piste seguite dagli inquirenti, compreso i numerosi avvistamenti segnalati in tutta Italia, sulla sparizione di Eleonora Gizzi era improvvisamente caduto il silenzio. Tutto questo, fino a qualche ora fa, con la notizia del ritrovamento di un cadavere e la possibilità che possa trattarsi proprio di Eleonora.

La voce del ritrovamento si è rapidamente diffusa in città, e a Vasto sono in molti a temere che la faccenda possa chiudersi nel peggiore dei modi. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, che si occuperanno delle operazioni di recupero e trasporto della salma.

Stando alle prime indiscrezioni, sul corpo sono stati rinvenuti vestiti e stivali simili a quelli indossati dalla Gizzi il giorno della sparizione. Il cadavere inoltre era nascosto dietro a un pilone, proprio sotto la strada dove la ragazza è stata vista l'ultima volta. Sul luogo del ritrovamento è stata segnalata anche la presenza del papà di Eleonora, Italo Gizzi.

Per verificare se si tratta davvero dell'educatrice vastese, bisognerà attendere i risultati dell’autopsia e quelli dell’esame del dna, in programma domani.

 





Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2014 alle 19:16 sul giornale del 27 agosto 2014 - 755 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pescara, rai3, chi l'ha visto?, persone scomparse, vasto, vivere pescara, eleonora gizzi, articolo, italo gizzi, cristian d'ovidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/8W2