Sigismondi (FdI): "Vasto non ha una variante lunga come Termoli e Francavilla. La città paga la debolezza politica e amministrativa del suo sindaco"

1' di lettura 07/05/2022 - “Se Vasto non ha una variante lunga come Termoli e Francavilla, la responsabilità è della troppa accondiscendenza nei confronti dei suoi superiori da parte del sindaco Menna, quando il Pd governava ogni livello istituzionale e si stava predisponendo il contratto di Programma con Anas.

Oggi le mistificazioni del sindaco, l'ultima in ordine cronologico, quando ha affermato che la Regione Abruzzo ha ordinato i carotaggi sul costone orientale - cosa estremamente falsa e grave se detta da un primo cittadino - non lo assolvono da chiare ed ineludibili responsabilità politiche per non aver difeso e sostenuto le ragioni della città di Vasto.

Questo territorio, oggi, paga la debolezza politica e amministrativa del suo sindaco che, adesso cerca di alzare la polemica contro la Regione Abruzzo invece di costruire un serio rapporto istituzionale, così come avvenuto per la questione dei tribunali, visto e considerato che la Regione ha inserito nella delibera delle opere strategiche la variante larga di Vasto. Evidentemente per il sindaco Menna è più importante la campagna elettorale piuttosto che portare infrastrutture e risultati nella sua città”. Lo ha dichiarato il segretario regionale di Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2022 alle 14:28 sul giornale del 09 maggio 2022 - 114 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6ja